LE NOSTRE PROSSIME ESCURSIONI:

  

                                                                                                                                                                               Logo-Affiliata-FederTrek                                                                                            

 

 

 

Sabato 27 e Domenica 28 Gennaio 2018

 

Santuario di Monte Tranquillo (1597 m.)

e Passo Godi (m. 1630)

 

 

Le Associazioni CRAL INPS e IL CAMMINO POSSIBILE, organizzano questa piacevole passeggiata nel Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise con le racchette da neve o gli sci da fondo.

Cercheremo di dimostrare come si possa vivere la Montagna in maniera “sostenibile” sia sotto il profilo “ambientale” che “economico”. Senza devastare il territorio con impianti megagalattici e senza dipendere dai capricci del meteo. Soggiorneremo ad Opi, uno dei più bei borghi d’Italia.

 

Programma:

1° Giorno: A circa 1 km. dal valico di Forca d’Acero (1530 m.), dove lasceremo le auto, prenderemo la sterrata che in breve scende al pianoro della Macchiarvana (1450 m.).

Questo è il più grande e frequentato anello di sci di fondo di tutta l’Italia centrale: raccomandiamo di non calpestare con le ciaspole le tracce battute per gli sci.

Con qualche svolta e saliscendi traverseremo la Macchia delle Gravare, costeggiando poi la grande radura di Campo Rotondo.

Raggiunto un bivio (1445 m.) prenderemo la strada di sinistra che, per svolte e tornanti, sale al Santuario di Monte Tranquillo (1597 m.), ove è custodita la famosa statua della Madonna Nera.

Fatto ritorno ad Opi, cena e pernotto in hotel.

Dislivello in salita: 250 m.                               Durata: A/R: 6 ore                                    Difficoltà: E/EE

 

2° Giorno: Sveglia, colazione e si raggiunge Passo Godi, 1 km. dopo il quale si parcheggiano le auto. Si prende la sterrata sulla destra che sale su un crinale e prosegue lasciando a sinistra il Monte Godi. Si continua in un saliscendi immersi in un paesaggio fiabesco. Si raggiunge uno stazzo con un piccolo rifugio in legno e si prosegue sulla piana fino a salire su una piccola collina dalla quale prima si si scende verso il fondovalle per poi risalire lungo un bel bosco.

Tornati alle auto si parte per il rientro a Roma.

Dislivello in salita: 500 m.                                 Durata: A/R: 6 ore                                  Difficoltà: E/EE

 

 

N.B. I Percorsi potranno essere modificati ad insindacabile giudizio degli Accompagnatori, in relazione all’innevamento, alle condizioni ambientali ed alla composizione del gruppo.

 

 

Cosa portare: borraccia con bevanda calda, pranzo al sacco, crema protettiva, occhiali da sole. Facoltativamente: binocolo e fotocamera.

Abbigliamento: invernale con sciarpa, berretto e guanti.

Attrezzatura: scarponi invernali, racchette da neve (o sci da fondo), bastoncini telescopici e ghette.

COSTI: - Per partecipare è necessario essere soci della FEDERTREK. L’adesione può essere fatta il giorno stesso dell’escursione (tessera: € 15,00).

- Contributo di segreteria: € 15,00; contributo-benzina per chi chiede un passaggio: € 20,00.

- Albergo ad Opi in camera doppia (€ 42,00), tripla (€ 40,00), o quadrupla (€ 38,00) secondo disponibilità, con trattamento di mezza pensione (cena, pernotto e prima colazione).

I pranzi al sacco del sabato e della domenica sono a carico dei partecipanti.

- Per chi fosse interessato è possibile affittare le racchette da neve (prenotandole entro lunedì 22/01; costo € 15,00 per il week end), o gli sci da fondo direttamente sul posto.

Ci accompagnano: AEV Riccardo Porretta, AEV Marco Bailetti.

Per informazioni ed iscrizioni:

marcobailetti@yahoo.it o telefonare a Marco: 349 4058276, 06 86324577 (sera).

riccardo.porretta@tiscali.it o telefonare a Riccardo: 377 9585959

 

L’iscrizione va effettuata entro le ore 14:00 di martedì 23 Gennaio.

Appuntamenti:

alle ore 7:00 al bar “Meo Pinellidifronte alla fermata Subaugusta della metro A;

alle ore 9:00 al bar ristorante “Taverna del Lupo” a Forca d’Acero.

 

Note: Per chi porta l’automobile: necessarie le catene a bordo o pneumatici invernali.

 

L’adesione alle escursioni è individuale, previa conoscenza del presente programma; ci si prenota dando nome e cognome, n. tessera FederTrek o richiesta iscrizione, un numero di telefono, l’eventuale disponibilità di vettura propria, l’indicazione dell’appuntamento al quale ci si troverà, la necessità di noleggiare le ciaspole o di cercare, in loco, il noleggio degli sci da fondo.

 

E’ possibile partecipare anche una sola delle due giornate prendendo accordi con gli accompagnatori.